PPL(A) Private Pilot License

 

Obiettivo: addestrare gli allievi per il conseguimento della licenza di pilota privato – PPL A)

 

Prerequisiti di ammissione:

  • aver compiuto almeno 16 anni
  • essere in possesso dell’idoneità medica di prima o seconda classe

 

Durata

  • 3 mesi

Struttura del corso

  • VFR monomotore (35 ore)
  • Attività integrative (10 ore)
  • Teoria (100 ore)

La licenza di pilota privato (PPL, Private Pilot License) è la prima licenza di volo ottenibile e abilita a pilotare un aereo per scopi privati, ovvero senza alcuna forma di remunerazione.

Per iscriversi alla scuola di volo il candidato deve aver compiuto almeno 16 anni, deve sottoporsi a una visita medica presso un centro riconosciuto dall'Istituto di Medicina Legale e deve ottenere come minimo il certificato di idoneità di seconda classe. Tale certificato è rinnovabile ogni due anni fino al compimento del quarantesimo anno di età, anno in cui è necessario sottoporsi ad accertamenti medici ogni dodici mesi per poterlo rinnovare.

La PPL può essere integrata con abilitazioni, che consentono per esempio di pilotare aerei multi-motore a pistoni (MEP), motore turbocompresso, carrello retrattile, elica a passo variabile, carrello biciclo, idrovolanti, biplani, volo a vista (VFR) notturno, volo strumentale (IFR) e altro.

È necessaria l'abilitazione alla fonia della lingua italiana aeronautica, e se si va all'estero è obbligatoria la fonia in lingua inglese (dopo il conseguimento del brevetto di pilota privato), mentre è sempre obbligatoria la fonia in lingua inglese al conseguimento del brevetto di pilota commerciale.

 

 

    Web Master Amedeo Scafuro